Loading..

Banca dati quesiti

Cerca

22 aprile 2024

Buongiorno,
alla luce del Decreto Legislativo 220/2023, che ha abrogato il reclamo - mediazione,
e tenuto conto che il nostro regolamento TARI all'art. 38 -Contenzioso - cita il suddetto istituto:
"Il relativo contenzioso è disciplinato dalle disposizioni contenute nel D. Lgs. 546/1992, con particolare riferimento all’art. 17bis, che prevede l’applicazione dell’istituto della mediazione tributaria",
cortesemente si chiede se è preciso intervenire rettificando l'articolo nel seguente modo: "Il relativo contenzioso è disciplinato dalle disposizioni contenute nel D. Lgs. 546/1992, nel rispetto delle modifiche intervenute con il D.Lgs 220/2023, recante disposizioni in materia di processo tributario." o semplicemente "Il relativo contenzioso è disciplinato dalle disposizioni contenute nel D. Lgs. 546/1992, e successive modifiche e integrazioni".
Ringraziando per la collaborazione, si porgono cordiali saluti.

Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

19 aprile 2024

Buongiorno Dott. Cava,
una contribuente chiede il discarico di una partita relativa all'IMU 2013 iscritta a ruolo nell'anno 2019,
perchè, così come risulta dalla documentazione inviataci, il pagamento del tributo è stato correttamente eseguito in data 11.12.2013 ma, per un errore del funzionario della banca, l'accredito è stato effettuato ad altro Comune. La contribuente sostiene di non aver mai ricevuto l'avviso di accertamento (effettivamente l'avviso è tornato al mittente, nonostante l'indirizzo corrispondesse a quello risultante in anagrafe tributaria e nonostante si stata avvisata per 2 volte) e di aver effettuato le verifiche sul versamento solo dopo aver ricevuto l'avviso da ADER pochi giorni fa. Comunica che l'Istituto bancario ha provveduto alla correzione dell'errore e che a breve riceveremo l'accredito delle somme. E' corretto fare il discarico delle somme nonostante l'avviso di accertamento si sia reso definitivo per mancata impugnazione?
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

19 aprile 2024

L'Ufficio nell'anno 2017 notificava avvisi di accertamento IMU per omesso versamento per le annualità 2012-2013-2014. Gli avvisi di accertamento divenivano esecutivi e l'Ufficio provvedeva all'iscrizione a ruolo nel 2019. Nel 2023 veniva notificata al contribuente da parte di ADER la cartella di pagamento per quelle annualità. Successivamente il contribuente presentava al Comune incompetente istanza di riversamento delle somme versate erroneamente. A tutt'oggi il riversamento non è avvenuto.
Si chiede di conoscere:
1) le istanze di riversamento sono soggette ad un termine prescrizionale?
2) Il Comune incompetente è obbligato al riversamento al Comune competente solo in caso di istanza presentata dal contribuente?
3) L'Ufficio può procedere alla sospensione della cartella ( per evitare il fermo amministrativo al contribuente) in attesa che avvenga il riversamento?
4) Nel caso di riversamento parziale si puo procedere in rettifica a chiedere la differenza?
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

19 aprile 2024

Il nostro ente ha adottato un regolamento ed ha approvato le relative tariffe per il canone unico patrimoniale.
Per l'occupazione in occasione di sagre e fiere e manifestazioni ha previsto la tariffa la mq di € 0,60 al giorno.
Ora, il nostro ente sta organizzando una manifestazione e vorrebbe far pagare € 50,00 per l'occupazione per ciascun posteggio assegnato (di circa 10 mq) .
E' possibile derogare alle tariffe canone unico adottate? E se possibile che atti occorre predisporre?
In altri comuni limitrofi hanno adottato in giunta un disciplinare specifico per l'evento, stabilendo anche l'importo da pagare per l'occupazione.
Si chiede quale sia il percorso da seguire
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

17 aprile 2024

Si chiede di conoscere se è possibile finanziare parte del costo del servizio rifiuti con parte dell'entrata derivante dall'imposta di soggiorno ai sensi dell’art. 4, comma 1, secondo periodo, del decreto legislativo n. 23 del 14 marzo 2011. Se si, in che misura?
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

17 aprile 2024

Buongiorno Dr. Cava,
la superfice di un fabbricato cat.C1 in cui si esercita l'attività commerciale di vendita di generi alimentari,
è suddivisa nel seguente modo: 180 mq. vendita; 100 mq. magazzino (deposito scorte); 20 mq. uffici.
Si chiede se è possibile diversificare le tariffe in base alla succitata destinazione d'uso.
Grazie mille.
Cordiali saluti
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

17 aprile 2024

Buongiorno,
ho un quesito da porre alla vs cortese attenzione.
Un contribuente ha un immobile su cui paga IMU e TARI che, da accertamenti dell'Ufficio Tecnico, ha delle parti (bagno, camera, etc) costruite, mai accatastate e non sanabili.
Noi dobbiamo fare accertamento per la TARI su questi mq mai dichiarati?
Per l'IMU come ci dobbiamo comportare?
Ringraziando anticipatamente,
cordialmente saluto.
Maura Rossi
Ufficio tributi
Comune Castiglione d'Orcia (Si)
Tel: 0577 884033
e-mail: maura.rossi@comune.castiglionedorcia.siena.it

Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

15 aprile 2024

Buonasera, vorrei sapere se l'ufficio tributi può procedere con delle variazioni sulle posizioni tari senza che i contribuenti interessati presentivo la dichiarazione, avendo a disposizione i dati per poterlo fare.
Mi spiego meglio e faccio due esempi:
1. l'ufficio anagrafe mi comunica che Tizio facente parte di un nucleo familiare di 4 componenti, ha spostato la residenza in un altro comune. In questo caso è possibile ridurre il num. dei componenti il nucleo senza richiesta di variazione scritta?
2. Caio cambia la residenza da casa dei genitori e va a vivere in affitto in un immobile (situato nello stesso comune), precedentemente dato in locazione ad un altro contribuente, Sempronio; Caio non viene in ufficio a fare la dichiarazione di attivazione della tari a suo nome. Con i dati che l'ufficio aveva della tari intestata a Sempronio, è possibile attivare la tari a carico di Caio d'ufficio? considerato che sono disponibili all'ufficio i dati del nucleo familiare (visibili dall'anagrafe), i dati catastali dell'immobile e i mq su cui calcolare il dovuto.
Spero di essermi spiegata. Vi ringrazio
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

15 aprile 2024

Buongiorno, premesso che il nostro è un comune collinare, pertanto esente dal pagamento IMU sui terreni agricoli, si chiede, se un contribuente sia soggetto passivo di IMU per un immobile accatastato come C/2 ma concesso in comodato con contratto registrato ad un imprenditore agricolo iscritto alla previdenza agricola.
Si precisa che nel contratto vengoni citati i soli mappali dei terreni agricoli ma non del suddetto C/2 sito sui detti terreni.
Grazie della collaborazione
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

12 aprile 2024

Buongiorno,
un contribuente, che da anagrafe risulta coabitante in un'unità abitativa con altre 3 persone, presenta dichiarazione TARI indicando gli spazi dell'abitazione da lui occupati e inserendo 1 componente nel nucleo familiare per l'imputazione del tributo.
L' ufficio intende procedere con un invito a presentarsi al fine di chiarire che, essendo l'unità abitativa unica, possono in accordo con i coabitanti dividere i mq totali da pagare, ma il numero di occupanti sulla quale viene calcolata la TARI sarebbero comunque 4 e non 1.
Ritiene corretta la procedura?
Grazie e buon lavoro.
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

10 aprile 2024

Buongiorno, il nostro ente ha inviato ad un contribuente avvisi di accertamento IMU per varie annualità per aree fabbricabili, in cui il Comune stesso, attraverso un esproprio mai formalizzato, ha costruito le scuole nelle suddette aree. Successivamente l'ente è stato citato in giudizio e attraverso una sentenza lo condanna a risarcire i danni per occupazione illegittima.
Si chiede a tal proposito un parere sulla soggettività passiva in quanto il contribuente in questione si oppone al pagamento dell'IMU per le aree sottostanti le scuole.
Grazie cordiali saluti
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

10 aprile 2024

Buongiorno Dott. Cava, qual'è la procedura corretta per l'affidamento all'Ader di un avviso di accertamento IMU relativo ad un contribuente deceduto tra i cui eredi c'è anche un minore?
Posso inserirlo tra i coobbligati? Se si in quale modo?
Cordiali saluti.
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.
  • 1
  • 2
  • 3(current)
  • 4
  • 5
Banca dati quesiti pubblici
Quesiti resi pubblici
Accedendo al portale è possibile consultare oltre 3.000 risposte a quesiti che gli Uffici tributi hanno posto a Finanza Locale, con modalità di ricerca, anche per tematiche, semplici e immediate.
Quando la normativa genera più quesiti su una particolare fattispecie o quando il quesito sollevato è ritenuto di specifico interesse per il tema affrontato, Finanza Locale rende pubblico il quesito e  il relativo parere.
Le domande sono rese pubbliche in forma spersonalizzata senza, quindi, indicare il comune che ha posto il quesito.
Finanza Locale Management S.r.l.

Sede Legale: Via Giosuè Carducci, 62  - 56010 San Giuliano Terme (PI) - Tel. 050/877143 - flm@finanzalocale.net  - Capitale Sociale Euro 100.000,00 i.v. - C.F. e P. IVA 01541190508 e iscrizione nel Registro delle Imprese di Pisa n. 135501

Finanza Locale Partnership S.r.l - con socio unico 

Sede Legale: Via Giosuè Carducci, 62  - 56010 San Giuliano Terme (PI) - Tel. 050/877143 - flm@finanzalocale.net  - Capitale Sociale Euro 300.000,00 i.v.- C.F. e P. IVA 01629890508 e iscrizione nel Registro delle Imprese di Pisa n. 142157

Ultimi Tweets da @FinanzaLocale