Loading..

Banca dati quesiti

Cerca

23 luglio 2021

Buongiorno,
sono un po' confusa sull'assimilazione casa coniugale al coniuge con figli.
Volevo un conforto su quanto credo di aver compreso.
Fino al 31/12/2019 continuo ad applicare l'assimilazione prima casa all'immobile concesso dal giudice ad uno dei coniugi, indipendentemente dal fatto che ci siano o meno figli e se questi siano maggiorenni o minorenni.
Invece dal 01/01/2020 per concedere l'assimilazione prima casa devo attenermi alla pronuncia del giudice. Se nella sentenza di separazione si assegna la casa ad uno dei due coniugi e ci sono figli minorenni, io concedo l'agevolazione prima casa.
Se nella sentenza del giudice non si fa riferimento ai figli, perché magari non ci sono o sono maggiorenni, allora il coniuge che lascia l'immobile sarà assoggettato ad imu.
E' corretta la mia interpretazione?
Grazie di cuore
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

23 luglio 2021

Buon giorno,
il quesito riguarda un fabbricato di categoria D/10 all’interno del perimetro urbano.
Nello specifico la cantina sociale di Dorgali chiede un rimborso IMU per il 2020 per la quota dell’uno per mille che fino al 2019 era corrispondente alla vecchia TASI in quanto dal 2020 non esiste l’obbligo di pagamento ( il comune di Dorgali ha previsto per i fabbricati rurali ad uso strumentale una aliquota pari allo zero). La domanda è se è accettabile un accatastamento come categoria D/10 all’interno del perimetro urbano oppure se in caso contrario le categorie catastali più adatte sono la D/7 oppure la D/8.
saluti

Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

21 luglio 2021

Buongiorno, si chiede se un immobile accatastato con categoria A3, privo dell’annotazione del requisito di ruralità in Catasto, affittato a coltivatore diretto il quale esercita l’attività agricola, possa usufruire dell’esenzione prevista per i fabbricati rurali ad uso abitativo.
Si chiede inoltre se ai fini Tasi si possa applicare l'aliquota agevola del 1 per mille prevista per i fabbricati rurali.
In attesa di cortese riscontro alla presente colgo l'occasione per porgere cordiali saluti
Graziella Deledda
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

20 luglio 2021

Buon giorno, un contribuente stamane, ci comunica di essersi separato legalmente dalla sua consorte. Attualmente la consorte ha la residenza nel nostro comune (non c'è quasi mai) e lui è residente in città. Data questa situazione, sostiene che l'imu è prima casa per entrambi nelle rispettive residenze...Può essere considerata valida la loro richiesta alla luce dei nuovi dettami normativi? Grazie
Cari Saluti
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

19 luglio 2021

Buongiorno, le agevolazioni covid per le utenze non domestiche soggette a chiusura rientrano nel divieto di cumulo previsto nel regolamento Tari? es se sono previste delle agevolazioni per alcune categorie tipo bar e ristoranti queste agevolazioni possono coesistere con le agevolazioni covid stabilite nella delibera delle tariffe?
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

16 luglio 2021

Il nostro Ente ha approvato le tariffe TARI 2021 in data 16/04/2021, prima della pubblicazione del Decreto legge sostegni bis. In vista della scadenza del 31/07/2021, entro la quale dovremmo deliberare le riduzioni della TARI previste dall’art.6 comma 1 del DL 73/2021, vorremmo sapere se possiamo procedere con l'adozione di una deliberazione di Giunta Comunale, essendo queste riduzioni concesse in via eccezionale e con fondi esclusivamente statali vincolati.
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

15 luglio 2021

A fronte di avvisi di accertamenti emessi per mancato pagamento su aree fabbricabili, il contribuente presenta istanza motivando che le stesse sono i terreni nelle quali è stata edificata l'abitazione principale e che risultano però ancora presente in Catasto Terreni. Nonostante lo stesso contribuente sostenga di aver dato incarico a un tecnico per far aggiornare la situazione catastale, alla data odierna i terreni sono ancora presenti in Catasto. Come deve comportarsi l'Ufficio, una volta appurato che effettivamente suddette aree sono quelle su cui è stato costruito il fabbricato adibito ad abitazione principale? Grazie
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

14 luglio 2021

A seguito dell'invio degli avvisi di accertamento esecutivi TARI 2018 con busta verde (atti giudiziari) per alcuni sono state emesse le comunicazioni di avvenuto deposito (CAD). Nella ricevuta di ritorno è indicata una data di deposito e una data di spedizione del CAD. Si chiede se per il calcolo dei 10 giorni, affinché l'atto si possa considerare notificato, si debba considerare la data di spedizione del CAD o quella di deposito (in alcuni casi queste non coincidono). In un caso l'ufficio non ha ricevuto indietro la ricevuta di ritorno ma solo la cartolina del CAD sulla quale è apposta la data di spedizione dello stesso. Grazie
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

13 luglio 2021

recentemente e' stato stabilito per i Comuni italiani un contributo totale di 600 milioni di euro da usare per agevolazioni tari per covid, domanda:I soldi che spettano a ciascun Comune devono essere richiesti tramite qualche richiesta o vengono accreditati automaticamente dallo Stato ai Comuni? Grazie
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

07 luglio 2021

Buongiorno. Viene concessa la residenza in un immobile di cat. d10. Può in tal caso il soggetto godere dell'esenzione Imu per abitazione principale? Dal testo della norma sembrerebbe che ad essere esenti imu per abitazioni principali siano solo gli immobili cat. A/2, A/3, A/4, A/5, A/6, A/7
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

07 luglio 2021

Buongiorno,
ad un contribuente è stato notificato accertamento IMU 2016 per parziale pagamento (ha pagato la metà) su una "seconda casa" che a partire dal 2017 diventa sua abitazione principale.
Ha fatto istanza di riesame portando l'atto di inagibilità dell'immobile per il 2016 però non ha mai presentato la dichiarazione IMU per l'anno 2016. Dice che intende fare la dichiarazione adesso per il 2016, che per l'inagibilità è retroattiva.
A me non risulta e l'istanza di riesame in autotutela per quanto mi riguarda riconfermerà l'accertamento. E' corretto?
Grazie,
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

07 luglio 2021

Con l'articolo 3-quater della legge di conversione del Decreto Crescita è stato abolito obbligo di invio della dichiarazione per la riduzione Imu sugli immobili concessi in comodato d'uso gratuito tra parenti in linea retta di primo grado.
A questo punto mi domando come fare per sapere chi ha il contratto di comodato d'uso. Sul sito dell'Agenzia delle Entrate non mi risulta ci siano tutti i dati riguardo comodati gratuiti.
Sono un po' in difficoltà nel mandare gli accertamenti.
Come posso fare?
Grazie.
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.
  • 1(current)
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Banca dati quesiti pubblici
Quesiti resi pubblici
Accedendo al portale è possibile consultare oltre 3.000 risposte a quesiti che gli Uffici tributi hanno posto a Finanza Locale, con modalità di ricerca, anche per tematiche, semplici e immediate.
Quando la normativa genera più quesiti su una particolare fattispecie o quando il quesito sollevato è ritenuto di specifico interesse per il tema affrontato, Finanza Locale rende pubblico il quesito e  il relativo parere.
Le domande sono rese pubbliche in forma spersonalizzata senza, quindi, indicare il comune che ha posto il quesito.
Finanza Locale Management S.r.l.

Via Carducci,62 56010, San Giuliano Terme (PI) R. E. A.: PI – 135501 | C.F. e P. IVA: 01541190508 e-mail: flm@finanzalocale.net | tel: 050/8754055

Finanza Locale Partnership S.r.l

Via Carducci,62 56010, San Giuliano Terme (PI) R. E. A.: PI – 135501 | C.F. e P. IVA: 01629890508 e-mail: flm@finanzalocale.net | tel: 050/8754055

Ultimi Tweets da @FinanzaLocale