Loading..

Banca dati quesiti

Cerca

25 marzo 2020

Ai sensi del decreto cura Italia si chiede se sono sospesi fino al 31/05/2020 i termini di rateazioni in corso, relative a :
* avvisi di accertamento Imu/Tari ;
* ingiunzioni di pagamento emesse da concessionari privati

Cordiali saluti
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

20 marzo 2020

BUONGIORNO DOTT.CAVA, VOLEVO UN CHIARIMENTO ALLA LUCE DELLA CIRCOLARE 1/DF/2020 IN MERITO ALLE ALIQUOTE IMU 2020:
- IN UN ARTICOLO DI STAMPA SPECIALIZZATA DEL 19/03/2020 C'E' UNA FRASE "NE DERIVA CHE SE IL COMUNE NON DELIBERA ALCUNA ALIQUOTA NEL 2020, SI APPLICANO LE ALIQUOTE VIGENTI NEL 2019"...CHE MI HA LASCIATO UN PO' PERPLESSO...POICHE' SEMBRAVA ESSERE STATO CHIARITO CHE PER L'ACCONTO IMU 2020, IN ASSENZA DI DELIBERA, SI POSSONO UTILIZZARE LE ALIQUOTE 2019, E' COSI'?
SUCCESSIVAMENTE, ENTRO IL 30/06/2020, IL COMUNE DEVE COMUNQUE APPROVARE LE ALIQUOTE NUOVE, SEPPUR CON UNA DELIBERA SEMPLICE SENZA PARTICOLARE SCHEMI MINISTERIALI, ANCHE PERCHE' L'ALIQUOTA ORDINARIA DI BASE E' PASSATA ALLO 0,86 PER CENTO CHE PUO' ESSERE AUMENTATA FINO AL 1,06...?
- IL MIO COMUNE AVEVA PER IL 2019, ALIQUOTA ORDINARIA IMU 7,6 X MILLE E TASI 2,5....ORA PER RECUPERARE LA TASI ABOLITA, DOVREI COMUNQUE APPROVARE UN'ALIQUOTA IMU ORDINARIA PARI AL 10,1 X MILLE? OLTRE ALLO 0,5 X MILLE PER LE ABITAZIONI PRINCIPALI E 0,1 X MILLE PER I FABBRICATI RURALI STRUMENTALI?
- SE IL COMUNE NON APPROVA ALCUNA ALIQUOTA, CHE SUCCEDE? L'ORDINARIA DIVENTA 8,6 X MILLE? PERDENDO PERO' IL GETTITO EX TASI?
LA RINGRAZIO TANTO, AUGURANDO CHE PRESTO CON L'AIUTO DI DIO POSSIAMO USCIRE DA QUESTO MOMENTO DIFFICILE.
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

20 marzo 2020

Gent.le dr. Cava,
nell'ultimo suo corso di formazione a Milano dello scorso gennaio ci eravamo lasciati con la possibilità di fare un altro incontro. Vista la situazione emergenziale, crede sia possibile realizzare uno o più corsi di formazione on line?
In particolare vorrei che riprendessimo gli aspetti pratici e applicativi delle novità sulla nuova IMU
Grazie mille
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

20 marzo 2020

alla luce della nuova IMU le condizioni per la concessione in uso gratuito sono sempre le stesse, ossia:
- il comodante può detenere solo un'altra casa (abitazione principale non di lusso) oltre a quella concessa ed entrambe devono essere nello stesso comune?
Grazie mille
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

20 marzo 2020

Ho bisogno di un chiarimento in merito alla casa coniugale alla luce delle recenti norme.
Attualmente il coniuge non residente non paga l'imu perchè la casa coniugale è stata assegnata alla ex moglie con i figli all'epoca minorenni.
Oggi questi figli sono maggiorenni e nella casa in questione ci risiede sempre la ex moglie (i figli sono emigrati).
Alla luce della nuova IMU il coniuge non residente da quest'anno dovrà pagare l'imu?
Grazie in anticipo
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

19 marzo 2020

Buongiorno,
dal 2013 sto emettendo avvisi di accertamento ad un contribuente su un terreno agricolo molto grande, che paga regolarmente. All'inizio avevo provato a contattare il contribuente con il quale non ho mai avuto modo di interfacciarmi in quanto mi pareva strano che pagasse regolarmente i miei accertamenti ma spontaneamente non ha mai provveduto a pagare.
A seguito di un riscontro da parte dell'ufficio tecnico sulla natura di alcune aree, ho scoperto che questo terreno, oggetto dei miei accertamenti è in realtà un'area fabbricabile. Dovrebbe pertanto pagare molto di più. L'ultimo accertamento emesso e notificato come terreno agricolo e da lui regolarmente pagato è quello del 2015. Ho provato a scrivergli ancora una comunicazione bonaria nella quale cercavo un confronto per spiegargli i fatti, ma nulla. Adesso come dovrei procedere? Sono pronta con gli accertamenti del 2016, calcolato tenendo conto di area fabbricabile e non più terreno agricolo. Ma con il passato? Potrei lasciare correre visto che di fatto l'errore è stato mio?
Grazie mille in anticipo

Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

13 marzo 2020

Egr. Dott. Cava,
se in visura catastale viene indicata la seguente nota in corrispondenza di alcuni immobili in categoria C/2 e A/2:
"classamento e rendita validati di immobile: dichiarata sussistenza dei requisiti di ruralità con domanda prot. n............ del 11/10/2011"
possono tali immobili essere considerati strumentali all'agricoltura e quindi esenti IMU?
Specifico che il proprietario è agricoltore regolarmente iscritto in previdenza agricola e i terreni di sua proprietà sono direttamente condotti.
Ringrazio e porgo cordiali saluti
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

12 marzo 2020

Ho notificato accertamento tasi 2014 a un contribuente a seguito del quale ha:
1) richiesto accesso agli atti perchè voleva vedere la notifica a mezzo rr con la quale nel 2014 avevamo richiesto la tasi. A questa richiesta ho risposto che la tasi è un tributo in autoliquidazione..... ecc....ecc..
2) ha fatto richiesta di annullamento in autotutela e a questa ho risposto richiamando la corrispondenza precedente dove spiegavo molto bene le modalità applicative della TASI.
Poi ho notificato l'accertamento Tasi 2015 e si è riproposto lo stesso scenario, ossia le stesse richieste di accesso agli atti ed ho risposto:- richiamando la precedente corrispondenza, - ribadendo la correttezza dei miei accertamenti , - ricordando che il 2014 è pronto per essere trasmesso in riscossione coattiva in quanto scaduti i termini e - che non avrei dato più corso a corrispondenza in merito a questi atti di accertamento.
Stamattina presenta al protocollo dell'ente (quindi visibile a tutti gli uffici, segretario comunale e sindaco) una lettera indirizzata a me , a sua firma contenete solo la la seguente frase: COMUNICO CHE CON IL SUO OPERATO STA COMMETTENDO ABUSI E ILLECITI.
Chiedo se è opportuno lasciar correre o se ci sono gli estremi per una qualche azione per le insinuazioni anche un pochino diffamanti contenute in questa missiva.
Ringrazio per il consiglio che vorrà darmi.

Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

04 marzo 2020

E' stato notificato un avviso Imu 2014 ad Area (ex Iacp), considerando dette abitazioni seconde abitazioni, di importo considerevole, che ha fatto ricorso alla Commissione tributaria, riferendosi, tra l'altro a varie leggi regionali (Sardegna);volevo cortesemente un parere. Ringrazio e saluto.
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

02 marzo 2020

un agricoltore (regolarmente iscritto alla previdenza agricola e conduttore dei suoi terreni) è proprietario di numerosi terreni, un D10, quattro C2, quattro A2 e cinque A4. Non paga mai.
Il suo commercialista mi ha appena chiamato dicendo che tutti gli immobili sono considerati strumentali all'agricoltura. Pur volendo esentare, giustamente, i terreni e il d10, ma può mai essere che immobili in categoria catastale c/2, a/2 e a/3 si possano considerare strumentali all'agricoltura?
Quali posso esentare? Ringrazio e porgo i più cordiali saluti
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

27 febbraio 2020

Gent. mo Dott. Cava
abbiamo seguito con lei il percorso di formazione all'Unione Comuni Marmilla (Villamar) e recentemente ci è capitato un caso particolare che ci fa sorgere dei dubbi a seguito di tutti i ragionamenti fatti in occasione del corso.
Abbiamo emesso un avviso di accertamento agli eredi di un deceduto, la cui successione non risulta dalla banca dati catastale.
Gli eredi ci trasmettono copia della Successione con un timbro dell'Agenzia delle entrate risalente agli anni 2000 e ci comunicano di aver pagato con il proprio codice fiscale in quanto già formalizzata la successione.
Ora:
- dobbiamo far dichiarare agli eredi che il versamento è eseguito per conto del deceduto?
- per il futuro, eventuali avvisi di accertamento dovranno essere emessi a "Eredi di..." (poiché
non ci risulta da catasto tale successione) o avendola comunque acquisita ci dobbiamo rivolgere direttamente agli eredi (che potrebbero aver proseguito a versare col proprio cf)?
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

27 febbraio 2020

Buongiorno,
volevo approntare un volantino da distribuire e da pubblicare on line con una sintesi delle recenti novità imu/tasi al fine di iniziare la campagna di informazione nella maniera più corretta e capillare possibile.
Chiedo, gentilmente, se aveva già predisposto qualcosa in merito da poterne richiedere una copia che personalizzerei con il logo del comune.
Ringrazio anticipatamente e porgo cordiali saluti
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.
  • 1(current)
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Banca dati quesiti pubblici
Quesiti resi pubblici
Accedendo al portale è possibile consultare oltre 3.000 risposte a quesiti che gli Uffici tributi hanno posto a Finanza Locale, con modalità di ricerca, anche per tematiche, semplici e immediate.
Quando la normativa genera più quesiti su una particolare fattispecie o quando il quesito sollevato è ritenuto di specifico interesse per il tema affrontato, Finanza Locale rende pubblico il quesito e  il relativo parere.
Le domande sono rese pubbliche in forma spersonalizzata senza, quindi, indicare il comune che ha posto il quesito.
Finanza Locale Management S.r.l.

Via Carducci,62 56010, San Giuliano Terme (PI) R. E. A.: PI – 135501 | C.F. e P. IVA: 01541190508 e-mail: flm@finanzalocale.net | tel: 050/8754055

Finanza Locale Partnership S.r.l

Via Carducci,62 56010, San Giuliano Terme (PI) R. E. A.: PI – 135501 | C.F. e P. IVA: 01629890508 e-mail: flm@finanzalocale.net | tel: 050/8754055

Ultimi Tweets da @FinanzaLocale