Loading..

Banca dati quesiti

Cerca

19 novembre 2020

A seguito di approvazione di apposite riduzioni per i periodi di chiusura obbligatoria delle utenze non domestiche, un'utenza censita con codice Ateco di circoli ricreativi che di fatto svolge anche il servizio di somministrazione di cibi e bevande ha presentato domanda di ricalcolo Tari. Ha indicato il codice Ateco come richiesto ai fini della valutazione e ha indicato il numero dei gg di chiusura nonché il periodo.Si chiede se si debba considerare come data di riapertura il 18 maggio prevista per somministrazione di alimenti e bevande o il 25 per i circoli.A livello regionale sono confermate tali date.L'utenza ha indivato il 19 maggio.Grazie
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

19 novembre 2020

Immobile di categoria D2 di cui è proprietaria al 100% la persona fisica Sig.ra X.
L’attività alberghiera è gestita da una società di persone (S.n.c), a gestione familiare,composta da 4 soci, compresa la sig.ra X proprietaria al 100% dell’immobile di categoria D2.
Ha diritto all'ESENZIONE IMU, ai sensi dell’’articolo 177 del Dl 34/2020, nel testo modificato dalla legge di conversione n°_77/2020, e dell’art.78 del D.L. n°104/20 ?

Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

18 novembre 2020

Buongiorno,
nel nostro contratto di servizio di raccolta dei rifiuti è previsto che le premialità e i ricavi da vendita vadano interamente al gestore, pertanto non vanno ad abbattere i costi del PEF, a tal proposito e in occasione dell'approvazione del nuovo PEF 2021, le chiediamo se la normativa ARERA preveda qualche norma al riguardo.
Cordiali saluti
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

18 novembre 2020

Buongiorno Dott. Cava,
può essere considerato regolare, ai fini della applicazione dell'aliquota ridotta,
il contratto di locazione relativamente al quale è stata regolarmente versata
annualmente l'imposta di registro pur non avendo presentato la comunicazione
di proroga all'Agenzia delle Entrate?
Grazie
Cordiali saluti
Piera M. Columbanu
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

17 novembre 2020

In riferimento al precedente quesito , si comunica che il curatore ha versato l'IMU e la TASI al codice tributo 3925.
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

17 novembre 2020

Buongiorno Dott. Cava chi scrive è l'ufficio tributi del Comune di Norbello, volevo chiedere un parere:

Nel nostro Comune è presente un immobile iscritto in catasto alla categoria D8, in data 20.07.2013 è stato dichiarato il fallimento della società che lo gestiva e contemporaneamente nominato un curatore fallimentare. Sono stati mandati gli avvisi di accertamento per gli anni 2012/2013/2014/2015. Nel mese di settembre l'immobile è stato acquistato e il curatore ha provveduto a liquidare metà del dovuto al Comune a titolo di acconto. Volevo sapere se l'ufficio tributi può quantificare il recupero di evasione?

Spero di essere stata chiara nell'esposizione, la ringrazio e saluto

Monica Sanna
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

17 novembre 2020

Buongiorno,
quale sarebbe la corretta tassazione degli immobili accatastati in C1 e in altre categoria commerciali nei quali però non è presenta alcuna attività commerciale, per cessazione? soprattutto nel caso in cui nonostante la cessazione dell'attività commerciale le utenze continuano ad essere attive?
Grazie mille per la disponibilità
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

17 novembre 2020

Buongiorno,
un contribuente ha presentato dichiarazione IMU per l'acquisto di un'area edificabile dal 01.01.2020. ed ha iniziato a pagare. Naturalmente i vecchi proprietari hanno smesso di pagare con decorrenza 31.12.2019.
L'acquisto è avvenuto per scrittura privata, senza atto notarile.
In questo caso la posizione del contribuente acquirente è corretta?, oppure visto che manca l'atto pubblico devono continuare a pagare i vecchi proprietari?
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

16 novembre 2020

Buonasera, si chiede cortesemente se l'approvazione della carta dei servizi TARI relativa alla gestione delle tariffe e ai rapporti con gli utenti debba avvenire con deliberazione della Giunta Comunale o con Determinazione del Responsabile del Servizio in quanto atto digestione dello stesso e di più agevole modifica, considerata la necessità di tenerla costantemente aggiornata. Si chiede cortesemente in base a quale riferimento normativo debba essere adottato l'atto che verrà indicato. Grazie
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

16 novembre 2020

Buongiorno,
il nostro Ente ha riconfermato le tariffe Tari 2019 per il 2020 a luglio, ma non ha approvato il regolamento Tari, le chiediamo se l'approvazione del regolamento Tari fosse obbligatorio o possiamo approvarlo in sede di approvazione delle tariffe 2021.
Grazie
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

16 novembre 2020

Buongiorno,
si chiede il termine per l'approvazione delle tariffe Tari 2020 e il relativo regolamento.
Inoltre si chiede la scadenza per l'approvazione della Tari 2021.
Grazie
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

12 novembre 2020

Buongiorno rag. Cava,
un nostro contribuente è proprietario al 50% con sua moglie di 2 immobili regolarmente iscritti e distinti in catasto. Il contribuente chiede, a seguito di presentazione del progetto della casa che effettivamente attesta la regolarità della dichiarazione, che venga applicato il beneficio fiscale ossia l’agevolazione IMU per abitazione principale ad entrambe le unità immobiliari, catastalmente distinte, ma di fatto unite e per questo utilizzate come abitazione principale.
Posso considerare i due immobili abitazione principale del contribuente?
Cordiali saluti.
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.
  • 14
  • 15
  • 16(current)
  • 17
  • 18
Banca dati quesiti pubblici
Quesiti resi pubblici
Accedendo al portale è possibile consultare oltre 3.000 risposte a quesiti che gli Uffici tributi hanno posto a Finanza Locale, con modalità di ricerca, anche per tematiche, semplici e immediate.
Quando la normativa genera più quesiti su una particolare fattispecie o quando il quesito sollevato è ritenuto di specifico interesse per il tema affrontato, Finanza Locale rende pubblico il quesito e  il relativo parere.
Le domande sono rese pubbliche in forma spersonalizzata senza, quindi, indicare il comune che ha posto il quesito.
Finanza Locale Management S.r.l.

Via Carducci,62 56010, San Giuliano Terme (PI) R. E. A.: PI – 135501 | C.F. e P. IVA: 01541190508 e-mail: flm@finanzalocale.net | tel: 050/8754055

Finanza Locale Partnership S.r.l

Via Carducci,62 56010, San Giuliano Terme (PI) R. E. A.: PI – 135501 | C.F. e P. IVA: 01629890508 e-mail: flm@finanzalocale.net | tel: 050/8754055

Ultimi Tweets da @FinanzaLocale