Loading..

Banca dati quesiti

Cerca

09 dicembre 2020

Mi scuso per l'ulteriore quesito sullo stesso argomento ma sono molto confusa confusa.
Ma sono proprio tenuta a convocare la società. Mi contestano l'errore di applicazione aliquota (che è assurdo perchè applico correttamente l'aliquota deliberata). Perchè devo convocarli per sentire le loro ragioni quando le loro ragioni assurde le hanno scritte nell'istanza di reclamo. Non posso invece scrivere una comunicazione o fare un provvedimento di diniego della mediazione (e quindi senza accordo di mediazione e senza accoglimento del reclamo); oppure addirittura nessuna risposta da parte dell’Amministrazione entro il termine di 90 giorni che equivale a silenzio rigetto?
Ringrazio e mi scuso ancora.

Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

09 dicembre 2020

In riferimento alla risposta al quesito n. 11310, confermando che l'istanza è intestata alla Commissione Tributaria Provinciale, con le modalità e i requisiti formali previsti dal D.Lgs. n. 546/1992, chiedo se invece di convocarli io non possa scrivere e trasmettere via pec al contribuente e al loro legale che ha impostato il ricorso, una nostra comunicazione ufficiale nella quale argomentiamo ciò che loro contestano e confermiamo la correttezza formale e sostanziale dell'atto emesso.
Posso procedere in questo modo?
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

09 dicembre 2020

Nel mio Comune approveranno il bilancio entro il 31/12/2020. Circa una settimana prima vogliono approvare le tariffe e le aliquote. Per quanto riguarda la delibera di approvazione delle tariffe TARI 2021, come mi devo comportare visto che sappiamo già che il PEF 2020 non sarà disponibile per quella data? Aggiungo che per le tariffe 2020 abbiamo confermato quelle del 2019. Qual'è l'iter da seguire? quali sono le scadenze per l'approvazione delle aliquote?
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

08 dicembre 2020

A luglio sono stati notificati alcuni accertamenti esecutivi IMU sui quali c'era scritto che era il comune di Porto Mantovano che si sarebbe occupato della riscossione coattiva.
Ora a Porto Mantovano hanno deciso di affidare la riscossione coattiva a ditta esterna.
Posso inoltrare alla ditta gli accertamenti esecutivi notificati a luglio per i quali i contribuenti non hanno versato?
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

08 dicembre 2020

Buona sera,
entro il 31/12/2020 ho in scadenza un accertamento notificato nel 2017.
Devo quindi notificare con cartolina verde un'ingiunzione fiscale ai sensi del Regio decreto del 1910.
Mi chiedevo, anche per la scadenza degli accertamenti al 31 dicembre dei 3 anni successivi alla data di notifica vale la regola degli 84 giorni sul 2021 oppure vale solo per gli accertamenti ancora da notificare del 2015?
Grazie. Cordiali saluti.
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

07 dicembre 2020

Il ns ente a giugno 2013 manda ai contribuenti un invito riguardante un acconto Tarsu 2013. Il 28/11/2013 il consiglio comunale approva le tariffe 2013 e viene inoltrato ai contribuenti un nuovo invito di pagamento Tares tenendo conto già del precedente invio e degli eventuali acconti pagati. Successivamente, per un errore di calcolo al momento della fissazione delle tariffe 2013, il consiglio comunale provvede, in data 21.03.2014, a rettificarle. Per alcuni contribuenti scaturisce un conguaglio a debito. La società che allora gestiva i tributi, nell'anno 2015, notifica ai contribuenti una richiesta di pagamento a saldo e ove non riceve versamenti provvede successivamente ad emettere degli avvisi di accertamento. Ai fini della prescrizione quinquennale per la notifica degli accertamenti si tiene conto dell'anno d'imposta (2013 con prescrizione 2018) oppure limitatamente al conguaglio a debito scaturito a seguito di rettifica di tariffe in data 21.03.2014 si fa riferimento all'anno 2014 con prescrizione 31.12.2019? Spero di essere stata chiara. Cordiali saluti
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

07 dicembre 2020

Buongiorno,
ho emesso accertamento esecutivo IMU 2016 e 2017 ad una società che in quegli anni ha posseduto aree fabbricabili (oggi su quelle aree ci sono immobili).
Hanno presentato istanza di reclamo ai sensi dell'art. 17 bis del dlgs 546/1992 contestando due elementi infondatissimi.
Il primo è l'errore di applicazione aliquota (e confermo che l'aliquota applicata è corretta e nell'atto è richiamato anche l'atto di approvazione aliquote del di consiglio comunale) e la seconda contestazione è il valore dell'area. Io ho applicato quello deliberato dal consiglio ma loro presentano una perizia a firma di un loro ingegnere che attribuisce il suo personale valore all'area molto più basso di quello deliberato.
La domanda è: sono tenuta a rispondere a questa loro istanza o posso lasciar perdere? Inoltre questa istanza interrompe i termini di esecutività dell'atto?
Ringrazio e porgo cordiali saluti.
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

04 dicembre 2020

Abbiamo il caso di un contribuente non residente nel comune che ha a disposizione tre immobili (uno di 30 mq ; uno di 69 mq e uno di 125mq). Non avendo presentato dichiarazione riguardo il nr di abitanti la tassazione è stata fatta in base alle superfici (n.1 abitante, n.3 abitanti e 6 e più abitanti nel terzo immobile). Ora il contribuente ha presentato richiesta di modifica del nr di occupanti e nello stato di famiglia risulta essere unico occupante. Gli immobili sono ubicati in zona balneare e quasi sicuramente vengono affittati nel periodo estivo e in questo caso specifico, ma anche in tanti altri casi , la produzione dei rifiuti non è quella di un singolo individuo.
Si potrebbe prevedere nel regolamento una forma di tutela per il contribuente ma anche per l'Ente ?
Nel caso di più immobili a disposizione è possibile prevedere, nel regolamento, che solo per un immobile si terrà conto dei componenti il nucleo familiare e per gli altri si farà riferimento alla superficie dell'immobile secondo le tabelle previste in regolamento?
La ringrazio anticipatamente
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

04 dicembre 2020

In riferimento al quesito 11305 se la notifica via Pec viene richiesta dal contribuente, può essere ritenuta valida anche ai fini di una eventuale successiva contestazione?
La ringrazio
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

02 dicembre 2020

Si chiede se vi sono stati interventi normativi che hanno disposto la non notificabilità degli avvisi di accertamento emessi nel 2020 sui tributi locali prima del 31/12/2020. Grazie
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

02 dicembre 2020

Il ns regolamento stabilisce che, per i residenti nell'immobile, il numero degli occupanti è quello del nucleo familiare risultante dall'anagrafe comunale. Per i non residenti nell'immobile (contribuenti non residenti nel comune ma anche seconde case di contribuenti residenti nel comune) il numero di componenti è rapportato ai metri quadrati dell'immobile (1/2/4/6). Molti proprietari dei suddetti immobili, richiedono la rettifica del nr dei componenti per adeguarli al loro stato di famiglia. Essendo un comune turistico sappiamo per certo che molti di questi immobili nel periodo estivo vengono locati. E' corretto il comportamento del Comune che, al fine di adeguare il nr dei componenti a quello risultante dallo stato di famiglia, richiede oltre alla dichiarazione anche la non locazione dell'immobile a disposizione? Quest'ultimo punto non è previsto nel ns Regolamento
Spero di essere stata chiara. La ringrazio anticipatamente.
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

02 dicembre 2020

La notifica degli accertamenti esecutivi Tari può avvenire tramite PEC?
La ringrazio
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.
  • 12
  • 13
  • 14(current)
  • 15
  • 16
Banca dati quesiti pubblici
Quesiti resi pubblici
Accedendo al portale è possibile consultare oltre 3.000 risposte a quesiti che gli Uffici tributi hanno posto a Finanza Locale, con modalità di ricerca, anche per tematiche, semplici e immediate.
Quando la normativa genera più quesiti su una particolare fattispecie o quando il quesito sollevato è ritenuto di specifico interesse per il tema affrontato, Finanza Locale rende pubblico il quesito e  il relativo parere.
Le domande sono rese pubbliche in forma spersonalizzata senza, quindi, indicare il comune che ha posto il quesito.
Finanza Locale Management S.r.l.

Via Carducci,62 56010, San Giuliano Terme (PI) R. E. A.: PI – 135501 | C.F. e P. IVA: 01541190508 e-mail: flm@finanzalocale.net | tel: 050/8754055

Finanza Locale Partnership S.r.l

Via Carducci,62 56010, San Giuliano Terme (PI) R. E. A.: PI – 135501 | C.F. e P. IVA: 01629890508 e-mail: flm@finanzalocale.net | tel: 050/8754055

Ultimi Tweets da @FinanzaLocale