Loading..

Banca dati quesiti

Cerca

25 luglio 2023

Buongiorno, questo ufficio deve inviare gli avvisi di pre accertamento tari per gli anni dal 2018 al 2022, secondo voi si devono inviare con posta ordinaria o sarebbe meglio con raccomandata ricevuta di ritorno? grazie
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

24 luglio 2023

UN CONTRIBUNTE IMU (CONTITOLARE AL 25% CON ALTRI 3 SOGGETTI) HA FATTO UNA RICHIESTA DI ACCESSO AGLI ATTI CHIEDENDO DI AVERE COPIA DEI VERSAMENTI E DEGLI ATTI DI ACCERTAMENTO IMU E TASI DEGLI ULTIMI 10 ANNI RELATIVI ALL'IMMOBILE DI CUI E' COMPROPRITARIO AL 25%.
IN PRATICA QUESTO CONTRIBUENTE COMPROPRIETARIO AL 25% UTILIZZA L'IMMOBILE COME ABITAZIONE PRINCIPALE E QUINDI ESENTE PER LA SUA QUOTA, GLI ALTRI COMPROPRIETARI VERSANO O DOVREBBERO VERSARE L'IMPOSTA COME ALTRO FABBRICATO.
L'ENTE DEVE RILASCIARE LE COPIE RICHIESTE (CHE SONO RELATIVE ALLA POSIZIONE FISCALE DEGLI ALTRI COMPROPRIETARI)?
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

13 luglio 2023

Rispetto al tributo IMU 2017-2018 vengono notificati a una società agricola in data 30/01/2023 gli avvisi di accertamento esecutivi su un foglio e particella censiti come D1, per omesso o parziale versamento.
L’immobile è stato oggetto di una relazione del 2012 dove si proponeva l’utilizzo per creare un impianto di produzione energetica da fonte rinnovabile biogas alimentate da biomasee agricole.
Il legale del contribuente asserisce che non è dovuto l’IMU in quanto i fabbricati oggetto di accertamento hanno il requisito di ruralità dal quinquennio precedente alla variazione catastale, effettuata a fine Maggio 2023 per trasformare il D1 in D10.
Il legale insiste che è ormai consolidata giurisprudenza il riconoscimento retroattivo della ruralità sin dal momento della costruzione di tali beni. A questo punto possiamo procedere con gli accertamenti fino alla data di effettiva variazione catastale o è opportuno valutare di riconoscere le annualità pregresse, escluse quelle in cui abbiamo già emesso gli avvisi di accertamento?
Grazie
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

13 luglio 2023

Buongiorno,
nel momento in cui il contribuente presenta una dichiarazione di apertura utenza per la tassa rifiuti palesemente infedele (ad esempio dichiara mq 50,00 ma in realtà sono mq 200,00), l'ufficio deve:
1) accogliere provvisoriamente la dichiarazione del contribuente ed emettere gli avvisi ordinari secondo il dato dichiarato e, in un secondo momento, fare attività di accertamento
oppure
2) caricare d'ufficio il dato corretto in bancadati, e far uscire gli avvisi ordinari già sul dato corretto?
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

12 luglio 2023

Buonasera,
il proprietario di un immobile di categoria C06, situato in zona agricola, regolarmente concesso in locazione ad un imprenditore agricolo è soggetto al pagamento dell'Imu?
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

10 luglio 2023

Un contribuente chiede lumi sull'applicazione dei componenti di un'utenza tari caricata da un precedente collega che pare abbia ritenuto opportuno, non sappiamo perché, iscrivere un vecchio opificio non utilizzato come utenza domestica. Questo è un errore che risale fino al 2015. Il contribuente ha ricevuto accertamenti che non ha mai pagato infatti 2015 e 2016 sono andati al coattivo. Il contribuente, poco informato si è limitato a non pagare e a non approfondire la questione. Ora chiediamo, visto che l'errore è stato comunque dell'ufficio, se possiamo correggere le precedenti annualità.
Grazie
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

06 luglio 2023

E' possibile far pagare ai contribuenti che ricevono l'avviso cartaceo le spese di spedizione ordinarie? Grazie Cordiali Saluti
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

06 luglio 2023

Gent.mi si richiede se sia corretto chiedere ai contribuenti di fornire un indirizzo email valido per l'invio della tari ordinaria. Grazie Cordiali Saluti
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

06 luglio 2023

Gent.mi si richiede se sia possibile inserire nell'avviso ordinario TARI, la possibilità del pagamento per bonifico per gli esteri con due IBAN, uno su cui versare l'imposta al comune e l'altro per versare la TEFA alla provincia. Grazie Cordiali Saluti
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

06 luglio 2023

Buongiorno,
un contribuente , accertato per imu anno 2017 per parziale , eccepisce di aver pagato il tributo ma la metà dell'importo è stato versato con codice errato (3919). Si chiede se l'Ente debba procedere come sempre, chiedendo al contribuente di procedere all'istanza di rettifica del codice oppure se in questo caso sia l'Ente a dover chiedere il riversamento allo Stato e nel frattempo annullare l'Atto impositivo nei confronti del contribuente. in attesa di un Vs gentile riscontro si porgono Cordiali Saluti.
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

05 luglio 2023

Buongiorno, premesso che il Comune non ha previsto agevolazioni per le seconde case ai fini TARI e che i componenti vengono comunicati dall'Ufficio Anagrafe, si chiedono chiarimenti in merito alla richiesta di annullamento e rimodulazione della tariffa variabile di un avviso di pagamento TARI 2023 da parte di una contribuente residente nel Comune, il cui nucleo familiare risulta all'anagrafe composto da due persone, per la tassa relativa ad una seconda casa con le seguenti motivazioni riportate integralmente:
• Errato calcolo della parte variabile in quanto riguarderebbe la quantità di rifiuti indifferenziati e differenziati generati da chi occupa l’abitazione. Per sopperire alla mancata conoscenza della quantità di rifiuti prodotta da ciascuna utenza, lente può adottare il sistema presuntivo (v. art. 5, comma 2 del D.P.R. 158/99) Nulla dice la norma di legge sul fatto che le due componenti debbano per forza di cose essere sommate per ottenere il quantum del tributo da versare
• Errata applicazione del Regolamento TARI 2021, in quanto la sottoscritta risiede nel Comune ma ha la dimora abituale e occupa l’immobile in via Tizio, la cui tassa ai fini tari è a carico dell’intestatario della scheda anagrafica per il nucleo familiare composto da due persone. Lo stesso nucleo familiare non può pertanto occupare contemporaneamente per 365 giorni anche l’immobile in via Caio sito nello stesso Comune
Grazie
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

03 luglio 2023

Buongiorno Dott. Cava,
nel 2018 abbiamo emesso un accertamento per errato versamento IMU 2014, in seguito il contribuente ha presentato dichiarazione a supporto per la rettifica, purtroppo per errore dell'ufficio non è stata emessa la rettifica e l'atto è andato al coattivo con l'importo originario.
Ad oggi, secondo Lei, quale è la strada più giusta per riconoscere al contribuente il pagamento del corretto importo?
Grazie e buona giornata
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.
  • 16
  • 17
  • 18(current)
  • 19
  • 20
Banca dati quesiti pubblici
Quesiti resi pubblici
Accedendo al portale è possibile consultare oltre 3.000 risposte a quesiti che gli Uffici tributi hanno posto a Finanza Locale, con modalità di ricerca, anche per tematiche, semplici e immediate.
Quando la normativa genera più quesiti su una particolare fattispecie o quando il quesito sollevato è ritenuto di specifico interesse per il tema affrontato, Finanza Locale rende pubblico il quesito e  il relativo parere.
Le domande sono rese pubbliche in forma spersonalizzata senza, quindi, indicare il comune che ha posto il quesito.
Finanza Locale Management S.r.l.

Sede Legale: Via Giosuè Carducci, 62  - 56010 San Giuliano Terme (PI) - Tel. 050/877143 - [email protected]  - Capitale Sociale Euro 100.000,00 i.v. - C.F. e P. IVA 01541190508 e iscrizione nel Registro delle Imprese di Pisa n. 135501

Finanza Locale Partnership S.r.l - con socio unico 

Sede Legale: Via Giosuè Carducci, 62  - 56010 San Giuliano Terme (PI) - Tel. 050/877143 - [email protected]  - Capitale Sociale Euro 300.000,00 i.v.- C.F. e P. IVA 01629890508 e iscrizione nel Registro delle Imprese di Pisa n. 142157

Ultimi Tweets da @FinanzaLocale