Loading..

Banca dati quesiti

Cerca

24 dicembre 2020

Buongiorno,
sono previste proroghe in merito al termine per l'approvazione del PEF 2020?
Grazie
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

22 dicembre 2020

BUONGIORNO DOTT. CAVA, L'ELABORAZIONE DEL PEF 2020 ARERA HA PORTATO COME RISULTATO UN VALORE AL DI SOTTO DEL LIMITE DEL 1,60%. IL PEF ARERA E' DI CIRCA EURO 5.000,00 SUPERIORE A QUELLO 2019. LA DOMANDA E' QUESTA: TALE VALORE DI € 5.000,00 DEVE ESSERE SPALMATO NEI PEF 2021-2022-2023, ANCHE SE E' INFERIORE AL LIMITE DEL 1,60%? CHE E' DI € 6.000,00? QUALI SONO I DOCUMENTI DA ALLEGARE ALLA DELIBERA DI VALIDAZIONE DEL PEF? GRAZIE
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

21 dicembre 2020

Buongiorno,
considerato che la norma prevede la copertura del costo integrale del servizio a carico dei contribuenti, poichè il Pef 2020 risulta inferiore rispetto al costo dell'appalto finora pagato dall'ente alla ditta che gestisce il servizio dei rifiuti.
La suddetta differenza come dovrà essere gestita?
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

21 dicembre 2020

Buongiorno, vorrei chiedervi se il Canone Unico Patrimoniale entrerà in vigore dal 01 Gennaio 2021 se se l' entrata in vigore è stata posticipata. Grazie
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

18 dicembre 2020

Buongiorno,
il pef 2020 rimodulato secondo Arera è risultato inferiore rispetto al pef 2019, si chiede a tal proposito come tale differenza debba essere gestita dall'Ente.
Cordiali saluti
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

18 dicembre 2020

Buongiorno,
in accordo con l'ufficio anagrafe, abbiamo richiesto alla nostra polizia locale una verifica anagrafica di un nucleo familiare per questi motivi:
Il nucleo familiare (papà, mamma, figlia e nonna) possiede un immobile A dove risiedono anagraficamente, un immobile B dato in locazione (e pagano regolarmente IMU) e poi da quest'estate hanno acquistato un immobile C, intestandolo però al loro figlio diciottenne che essendo titolare della proprietà e avendo portato la residenza anagrafica nel comune, risulta l'abitazione principale di questo figlio.
Poichè gli immobili sono tutti nel nostro comune, che essendo piccolo e la famiglia conosciuta, non è sfuggito a nessuno il trasferimento di mamma, papà e figlia, nell'immobile C del figlio, lasciando la nonna nell'immobile A. Il tutto senza spostare la residenza anagrafica.
A seguito del sopralluogo della polizia locale il capo famiglia ha fatto pervenire al protocollo dell'ente una dichiarazione dove dichiara che : si sono trasferiti temporaneamente nell'immobile C del figlio per lasciare sola nell'Immobile A la nonna anziana per paura del contagio da coronavirus. Dichiarano che quando sarà finita la pandemia ritorneranno nel loro immobile di residenza.
la domanda è: posso fargli pagare l'imu sull'immobile A anche se di fatto la residenza non l'hanno spostata? E come potrei procedere?
Ringrazio e porgo cordiali saluti
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

17 dicembre 2020

Buongiorno,
in occasione della predisposizione del Pef 2020, è emerso che il costo del Pef 2020 supera il limite di crescita delle tariffe, dovuta dall'aumento della quota dei crediti inesigibili FCDE, iscritti nel bilancio 2018 assestato.
Si chiede a tal proposito su quali voci del Pef si possa intervenire per riportare le tariffe massime applicabile nel rispetto del limite di crescita imposto da ARERA.
Cordiali saluti
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

17 dicembre 2020

Buongiorno rag. Cava,
1^ quesito TARI
relativamente agli accertamenti TARI anno 2015, non avendo inviato i solleciti per raccomandata ai contribuenti che non hanno pagato la tassa, è possibile effettuare direttamente gli avvisi di accertamento esecutivo senza sanzioni e interessi? se è fattibile, è possibile avere un fac simile dell'avviso? Oppure come ci consiglia di procedere?
2^ quesito IMU
mi conferma che gli avvisi di accertamento esecutivo IMU per il 2015 devono essere predisposti e protocollati entro il 31/12/2020 e notificati entro il 26/03/2021? oppure ci sono ulteriori novità?
La ringrazio, buona giornata Serenella Melas
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

17 dicembre 2020

Buongiorno Dott. Cava,
è stato emesso avviso di accertamento TASI 2015 all'Azienda Regionale per l'edilizia abitativa la quale richiede l'annullamento in autotutela per un errore di calcolo nel totale dell'atto (la somma dell'imposta dovuta per gli immobili presenti nell'accertamento è inferiore di 60,00 euro rispetto al totale del provvedimento).Dopo aver controllato l'avviso ho verificato che l'errore è determinato dal fatto che nell'atto sono elencati solo 25 immobili mentre gli effettivi sono 27, purtroppo gli ultimi 2 non sono stati inseriti perchè il documento base è stato predisposto per soli 25 campi. Le chiedo cortesemente di consigliarmi come devo procedere, devo rettificare l'atto? (ma in tal modo cosa rettifico se l'atto sostanzialmente è corretto trattandosi solo di un errore di stampa) oppure lo annullo motivando l'errore di stampa e lo riemetto correttamente? La ringrazio. Cordiali saluti.
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

16 dicembre 2020

A seguito dell'emissione degli avvisi di accertamento IMU per gli anni 2016 e 2017 il contribuente chiede l'applicazione del cumulo giuridico.
Si applica in materia di accertamenti IMU e se sì in che modo va coneggiato?
Grazie
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

16 dicembre 2020

Quesito:
Contribuente dipendente delle forze dell’ordine ( nello specifico Vigile del Fuoco).
Proprietario al 50% di un immobile ubicato nel Comune X dove risulta attualmente residente anagraficamente assieme al suo nucleo familiare. Svolge servizio in un altro Comune Y.
Risulta inoltre proprietario al 100% di un secondo immobile ubicato nel nostro Comune. Ha presentato dichiarazione IMU al fine di ottenere l’esenzione.
Ai sensi dell'art. 13 dlgs 201/2011, può essere esentato dall’IMU per l’immobile ubicato nel nostro Comune di cui risulta proprietario per il 100% e considerare seconda casa l’immobile in cui risulta proprietario al 50% nel Comune X ( nel quale risulta residente assieme al suo nucleo familiare) ?
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.

16 dicembre 2020

Un utente ha versato l'acconto IMU 2020 indicando nel mod. f24 i propri dati anziché quelli dalla madre quale unico soggetto passivo di imposta e nello stesso modello ha indicato il codice ente di un altro comune . Il regolamento comunale IMU prevede che l'imposta debba essere versata autonomamente da ogni soggetto passivo e l'utente in questione non lo è (lo è solo la madre).
IL signore chiede che l'ufficio scrivente provveda alla richiesta di riversamento delle somme destinate erroneamente all'altro ente.
La soluzione proprosta invece è quella che il signore inoltri una richiesta di rimborso al comune per la restituzione di somme erroneamente versate e che provveda nel frattempo al versamento dell'acconto in ravvedimento con mod. f24 intestato alla madre.
E' possibile che il signore chieda il riversamento delle somme in favore del comune in cui risiede e risulta altresì soggetto passivo di imposta?
Attenzione la risposta al quesito è disponibile solo per gli utenti registrati.Effettua il LOGIN, oppure REGISTRATI per vedere la risposta.
  • 9
  • 10
  • 11(current)
  • 12
  • 13
Banca dati quesiti pubblici
Quesiti resi pubblici
Accedendo al portale è possibile consultare oltre 3.000 risposte a quesiti che gli Uffici tributi hanno posto a Finanza Locale, con modalità di ricerca, anche per tematiche, semplici e immediate.
Quando la normativa genera più quesiti su una particolare fattispecie o quando il quesito sollevato è ritenuto di specifico interesse per il tema affrontato, Finanza Locale rende pubblico il quesito e  il relativo parere.
Le domande sono rese pubbliche in forma spersonalizzata senza, quindi, indicare il comune che ha posto il quesito.
Finanza Locale Management S.r.l.

Via Carducci,62 56010, San Giuliano Terme (PI) R. E. A.: PI – 135501 | C.F. e P. IVA: 01541190508 e-mail: flm@finanzalocale.net | tel: 050/8754055

Finanza Locale Partnership S.r.l

Via Carducci,62 56010, San Giuliano Terme (PI) R. E. A.: PI – 135501 | C.F. e P. IVA: 01629890508 e-mail: flm@finanzalocale.net | tel: 050/8754055

Ultimi Tweets da @FinanzaLocale